Estate 2018, eventi in Italia: basta saper cercare

Festina Lente - 2 luglio 2018 - Eventi /
Estate 2018 eventi in Italia

Estate 2018, quali sono gli eventi in Italia da non perdere assolutamente? Basta saper cercare.

Lasciamo stare la politica, con tutto quello che sta succedendo negli ultimi tempi in Italia. Ma almeno la cultura teniamocela stretta. E soprattutto cerchiamo di valorizzarla, alimentandola continuamente, innaffiandola di presenze, emozioni, sentimenti.

In fondo non è così difficile: basta pensare che non dobbiamo più sederci su quello che siamo stati per millenni, ma vivere intensamente quello che siamo e quello che potremmo essere in futuro. Invece di pensare con enfasi fine a se stessa agli antichi fasti, ai nostri gloriosi avi, agli Antichi Romani, agli Etruschi, al Rinascimento, a Galileo e quant’altro, dovremmo porre le basi da subito non solo per valorizzare quello che è stato, ma anche per produrre cultura hic et nunc, qui e ora.

E invece stentiamo a farlo. Mentre ci compiaciamo dei nostri irripetibili trascorsi nella pittura, nella letteratura, nella scienza, nel frattempo gli altri ci hanno superato: hanno saputo valorizzare in maniera adeguata cose molto più piccole delle nostre; e hanno cominciato a produrre cultura in maniera sistematica e intelligente.

Si pongono allora due problemi. Il primo è di dare di nuovo una dimensione adeguata alla nostra cultura, con la giusta valorizzazione di quello che siamo stati. Il secondo è di far sì che quando vengono i visitatori dall’estero, possano ammirarci non solo per quello che siamo stati, ma anche per quello che siamo. E forse le nostre scuole non formano ancora adeguatamente in questo senso.

Né, dobbiamo dirlo, lo Stato nel suo complesso sembra essere sufficientemente consapevole di ciò, tranne forse gli ultimissimi anni, dove sembra che qualcosa si stia muovendo nella giusta direzione. Un’idea attiva quindi della cultura, non statica, non semplice rimembranza o lettura di un libro. E soprattutto una cultura viva, interconnessa, come si conviene al giorno d’oggi.

Nel frattempo stiamo andando verso l’estate e cominciamo a predisporci di conseguenza. Qualcuno pensa solo a riposarsi a casa, qualcun altro pensa di andare in vacanza, magari con tutta la famiglia; qualcun altro ancora pensa ai molti eventi che costellano la nostra penisola e le isole. Prima forse siamo stati un po’ pessimisti, perché, in effetti, di questi eventi ce ne sono tantissimi.

Si va dalla letteratura al cinema, dalla musica al teatro, e chi più ne ha più ne metta. Se ci mettiamo veramente in condizione di non pensare solo alla mangiata serale con gli amici, ma anche di fare una bella visita a un museo, oppure di assistere a un bel concerto serale, avremo fatto una cosa bellissima per noi e per gli altri.

Anche per l’estate 2018, dicevamo, gli eventi in Italia sono tanti e vari. Dipende solo dai nostri gusti. Certo, magari se siamo in città, siamo più agevolati nella scelta e nelle offerte culturali, tuttavia questo non è affatto un limite. E’ una questione di buona volontà. L’Italia è fonte di cultura che sgorga pressoché in ogni dove. Ed è soprattutto terra di festival estivi.

Una delle formule più utilizzate dagli organizzatori è quella del weekend lungo, dove in pochi giorni si riescono a concentrare molti e interessanti eventi. Basta digitare le parole giuste su un qualsiasi motore di ricerca e il gioco è fatto. Ma possiamo trovare anche esempi come in Veneto Opera Estate, che dura addirittura da luglio a ottobre. E così troviamo anche in Puglia la notte della Taranta, al termine di un lungo percorso attraverso molti Comuni del Salento.

E poi troviamo anche tanta musica e festival diventati ormai meravigliosi punti di riferimento musicale, come Time in Jazz, con suo grande propulsore Paolo Fresu. Nè mancano le formule ibride in grado di mescolare generi ed esperienze: eventi che riescono addirittura a coniugare Scienza e Umanesimo; come quelli che associano all’osservazione estiva di cieli stellati, concerti di musica classica all’aperto. Insomma, in Italia, nonostante l’Italia, c’è di tutto. Basta saper cercare.