Trentino, un’eccellenza le mele della Val di Non

Il Trentino è senza dubbio una terra dalle tante tradizioni e soprattutto dalle tante produzioni, con le sue montagne intervallate da vallate dopo l’agricoltura produce prodotti di assoluta eccellenza.
Chi non conosce, in Italia ma sempre più anche all’estero, ad esempio le mele della Val di Non?

Questa valle, assieme a quella di Sole, si trova nella parte del bacino idrografico del torrente Noce, una zona tradizionalmente legata alla coltivazione della frutta.

La bontà delle mele coltivate qui è racchiusa sotto l’etichetta di “Mela Val di Non (DOP)”, un prodotto ortofrutticolo italiano a Denominazione di origine protetta.

La denominazione è riservata a mele delle varietà Golden Delicious, Renetta Canada e Red Delicious, ma sono state integrate con nuove coltivazioni di Gala e Fuji .
Avete mai comprato una mela “Melinda”, qui in Italia ma anche all’estero?

Proprio in questa valle sono ben 5200 i soci frutticoltori aderenti alle cooperative del Consorzio Melinda che ogni anno raccolgono i frutti del loro lavoro: ben 300.000 tonnellate di gustosissime mele.

Il tempo della raccolta, che generalmente corrisponde col periodo a cavallo tra settembre e ottobre, rappresenta uno dei momenti più frenetici e impegnativi per i contadini della Val di Non, ma anche uno dei più amati dai turisti, per andare a visitare queste meravigliose terre.